Come evolvono in azienda i sistemi di governo? Operazioni straordinarie, apertura del capitale, esigenza di comunicare con gli Stakeholder sono momenti fondamentali nella vita di un’impresa che spesso presentano non poche difficoltà per chi deve guidare l’azienda e questa non è dotata di una buona Governance. L’evoluzione dei mercati e i rapporti con gli investitori rendono necessaria una comunicazione più trasparente e chiara, ma anche un’organizzazione lineare e ben definita per non farsi cogliere impreparati ad affrontare nuove sfide e imprevisti.

Sul tema “innovazione nella direzione d’impresa” si è concentrato il secondo Workshop di OpenGovernance, insieme a Bper Banca, nella prestigiosa location di Palazzo Segni Masetti di Bologna: sede di ASCOM Confcommercio Bologna. Sono intervenuti Paolo Barchi, Direttore Territoriale Tosco Emiliana Bper Banca; Pierpio Cerfogli, Vice Direttore Generale Bper Banca; Massimo Palumbo, Bper Banca, Corporate finance e Equity Capital Market; Stefano Taioli, Bper Banca, Investment Banking; Augusto Machirelli, di OpenGovernance.

Il presidente di OpenG, Davide Mondaini, ha illustrato agli oltre 50 imprenditori invitati cosa può fare la differenza. Governance infatti è il metodo con cui si controlla e gestisce l’impresa e quest’ultima è come “una nave”. “Si deve sempre dichiarare chi è alla guida, – spiega Mondaini – se no è un pericolo. Il rischio è il naufragio, se si arriva in un momento di crisi senza metodo. E con un’impresa parliamo anche di milioni di fatturato a rischio”.

Come spiega anche Massimo Palumbo, di Bper Banca: “In Italia c’è un alto livello di imprese a gestione familiare rispetto all’estero. Quando si parla di investimento spesso ci si trova di fronte ad aziende che non hanno una chiara leadership e questo pone per noi molti dubbi e rischi. Aggiungere una Governance 4.0, sul lungo periodo, porta inequivocabilmente più valore all’impresa stessa, sia in termini economici che di efficienza e salute dell’impresa. E’ importante infatti non fermarsi solo ad un’analisi quantitativa della propria attività, ma anche e soprattutto qualitativa”.

Tre imprenditori, che hanno già avviato la loro evoluzione verso la Governance 4.0, hanno poi condiviso con i presenti la propria esperienza. Roberto Guizzardi, Presidente di Felsinea Ristorazione, ha parlato in particolare di apertura di capitale e ridistribuzione dei ruoli nella sua azienda familiare: “Abbiamo iniziato un passo alla volta, partendo dal dare responsabilità alle persone e togliere dal ruolo esecutivo i soci e familiari che devono invece mantenere il loro ruolo di guida nel CDA. Oggi c’è infatti bisogno di snellire per andare avanti”.

Testimonianza più che positiva, solo dopo tre mesi di lavoro, anche da Maps Spa, il cui Presidente Marco Ciscato ha spiegato come riconoscere, analizzare e mitigare i rischi di business, i rischi operativi e finanziari. “In soli tre mesi ci siamo già portati a casa più solidità e trasparenza interna ed esterna. Questo è stato positivo perchè ha avvicinato le persone alla loro azienda e rese più partecipative in questo passaggio. Per i manager c’è maggiore controllo e anche per i clienti sono nati dei vantaggi. Un consiglio? Saper ascoltare, saper dire dei sì ma anche dei no”.

Di comunicazione con gli stakeholder e di come rapportarsi efficacemente con essi, sia esterni che interni, ha invece parlato Ivano Valmori, Presidente di Image Line Srl: “La prima cosa da fare è saper dire chiaramente dove l’impresa sta andando. La comunicazione trasparente deve essere in grado non solo di far risaltare il suo valore economico ma anche il suo valore immateriale”, fatto di saperi e buona pratica.

A conclusione dell’incontro anche gli invitati si sono messi in gioco rispondendo al test di OpenG, 12 domande sull’organizzazione aziendale. Gli imprenditori e professionisti presenti hanno fornito in tempo reale un sondaggio che ha permesso di dimostrare, anche in piccola scala, come la maggioranza delle imprese sia ancora organizzata in modo prevalentemente destrutturato.

OpenGovernance Srl è una società specializzata in interventi in ambito Governance formata da Temporary Manager e Amministratori Indipendenti con esperienze multidisciplinari in grado di fornire agli imprenditori di oggi le corrette armi per affrontare le sfide di domani.