Governance 4.0: una nuova alleanza fra mondo delle professioni e istituzioni per spingere l’indispensabile sviluppo delle PMI anche dal punto di vista del governo d’impresa

Grande successo per il primo appuntamento pubblico di Open G dedicato alla Governace 4.0 delle imprese; più di 200 i partecipanti, un approccio innovativo alla trasformazione della Governace delle imprese attraverso il quale mettere a fattor comune competenze, idee e progetti per il futuro, confermano l’interesse del tessuto imprenditoriale, delle banche e di tutti gli stakeholders del territorio.

Nella dinamica e moderna cornice dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, apre i lavori Augusto Machirelli che rimarca il grande interesse riscosso dal tema proposto (La Governance nelle PMI ) e ringrazia partecipanti e relatori.

Davide Mondaini introduce in un primo tempo i temi della giornata e gli interventi proponendo alcune definizioni di Governo d’impresa; nella seconda parte illustra il Modello Governance 4.0.

Intervengono come relatori ospiti: Roberto Guizzardi di Felsinea Ristorazione, Domenico De Angelis di Banco BPM, Roberto Ippolito di River Rock, Daniele Filippi di Crif ratings e Paolo Bonaretti di Aster.

Conclude i lavori Pier Luigi Ungania lanciando l’idea di una alleanza fra mondo delle professioni e istituzioni per spingere l’indispensabile sviluppo delle PMI anche dal punto di vista del governo d’impresa.

SCARICA LA DISPENSA DELL'EVENTO

Conto alla rovescia per il Workshop “Governance 4.0 | Innovare la direzione d’impresa” di Imola del 22 maggio 2018

Il 22 maggio si terrà a Imola il Workshop, organizzato da Open G SRL, riguardante il tema della corporate governance.
Nell’era delle fabbriche 4.0 anche il governo d’impresa deve necessariamente evolvere verso modelli di direzione e controllo più efficaci ed al passo coi tempi.
Nell’incontro, rivolto a Imprenditori, Amministratori Delegati e Direttori Generali di medie e piccole imprese non quotate, verranno esaminate e discusse le modalità con le quali le imprese vengono dirette e controllate.
Inoltre, con l’obiettivo di raccogliere spunti e opportunità di potenziamento delle governance d’impresa porteranno la loro testimonianza:

Roberto Guizzardi | AD di Felsinea Ristorazione Srl | L’esperienza dell’imprenditore

Domenico De Angelis | DG di Banco BPM | La voce della banca

Roberto Ippolito | RiverRock Fund | Il punto di vista dei fondi di investimento

Daniele Filippi | CRIF Ratings | L’impatto della governance nei sistemi di rating

Paolo Bonaretti | Aster | Governance e innovazione d’impresa

SCARICA LA DISPENSA DELL'EVENTOSCARICA IL PROGRAMMA

Governance 4.0®: l’approccio Open G per innovare i sistemi di governance delle PMI

Nell’era delle fabbriche 4.0 anche il governo d’impresa deve necessariamente evolvere verso modelli di direzione e controllo più efficaci e al passo coi tempi.

Per rispondere a questa esigenza, Open G ha sviluppato Governance 4.0®, un innovativo approccio per aiutare le medie e piccole imprese a sviluppare percorsi virtuosi di evoluzione dei propri sistemi di governo e direzione.

È un approccio strutturato e professionale, che si concretizza in un processo di affiancamento operativo agli organi di amministrazione dell’impresa, e si sviluppa in 4 fasi principali:

  1. diagnosi della situazione di partenza e identificazione del percorso di evoluzione del sistema di governance dell’impresa
  2. costruzione e guida dell’Advisory Board
  3. eventuale riconfigurazione degli organi di amministrazione e controllo
  4. supporto operativo per l’efficace funzionamento del sistema di governance

Contattaci per maggiori informazioni

AIdAF e Bocconi rilasciano il nuovo Codice di Autodisciplina per il governo delle società non quotate a controllo familiare

Mentre le imprese italiane quotate si sono dotate da ormai vent’anni di un codice di autodisciplina, per quelle non quotate, e in particolar modo, per quelle a controllo familiare, si avvertiva da tempo l’esigenza di favorire un generale processo di miglioramento dei processi di Governance.
L’Associazione Italiana delle Aziende Familiari (AIdAF) e l’Università Bocconi hanno deciso di colmare questa lacuna e hanno stilato i Principi per il Governo delle Società Non Quotate a Controllo Familiare, racchiusi nel nuovo Codice di Autodisciplina.
L’adozione volontaria di un modello di governo societario evoluto e moderno, anche tra le imprese non quotate, può migliorare i processi decisionali nelle imprese familiari contribuendo così ad aumentare la loro reputazione e competitività internazionale.
I Principi per il Governo delle Società Non Quotate a Controllo Familiare sono stati presentati nel corso del Convegno Nazionale delle Aziende Familiari tenutosi a Trieste nel mese di ottobre 2017 e sono in vigore dal gennaio 2018.

VISITA IL SITO

Dal 1° gennaio 2018 in vigore le nuove regole per la governance delle cooperative

La Legge di Bilancio 2018 ha introdotto importanti novità nella disciplina delle società cooperative, intervenendo in maniera massiccia sia sugli aspetti legati al prestito sociale, sia su quelli relativi alla vigilanza ed alla governance.
D’ora in poi le società cooperative dovranno avere un organo amministrativo collegiale composto da almeno tre membri e con una durata di massimo tre esercizi. Abolita la figura dell’amministratore unico.
Le nuove disposizioni sono entrate in vigore dal 1° gennaio 2018, in quanto la norma non prevede un periodo transitorio. Di conseguenza, le cooperative con amministratore unico o con amministrazione a due, sia congiuntiva che disgiuntiva, o anche con un consiglio di amministrazione nominato a tempo indeterminato, dovranno procedere all’immediata convocazione dell’assemblea ordinaria e procedere a una modifica dello statuto, conformandolo alle nuove disposizioni.

Contattaci per maggiori informazioni